Polizia Locale

Lorem Ipsum è un testo segnaposto utilizzato nel settore della tipografia e della stampa. Lorem Ipsum è considerato il testo segnaposto standard sin dal sedicesimo secolo, quando un anonimo tipografo prese una cassetta di caratteri e li assemblò per preparare un testo campione. È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”, che contenevano passaggi del Lorem Ipsum, e più recentemente da software di impaginazione come Aldus PageMaker, che includeva versioni del Lorem Ipsum.



Ufficio: Polizia Locale
Ufficio: Polizia Locale
Ufficio: Polizia Locale
Ufficio: Polizia Locale
Ufficio: Polizia Locale

Si pubblica, in allegato, la cartografia degli itinerari percorribili per i veicoli eccezionali e i trasporti in condizioni di eccezionalità, che sostituisce il nullaosta/parere comunale, ai sensi dell'art. 42, comma 6bis, della Legge Regionale 6/2012.

 

Prescrizioni generali:
• Gli itinerari riportati in cartografia e i limiti puntuali (linee aeree, ponti, sottopassi, bandiere semaforiche, ecc.) individuati su detti itinerari sono da intendersi indicativi e non esonerano il trasportatore dalla verifica preliminare in situ delle condizioni di transitabilità del percorso.
• Le limitazioni alla circolazione stradale regolamentate dalla segnaletica orizzontale e verticale, come pure le ordinanze di modifica alla circolazione stessa, sono prevalenti rispetto ai contenuti della cartografia.
       

Prescrizioni particolari:
• Il transito sul cavalcavia in Via Ghislandi passante sull’autostrada A4 (codice AISCAT 4202) deve avvenire nel rispetto delle modalità indicate dal concessionario autostradale, al quale eventualmente richiedere specifico nulla osta tecnico, disponibili sul Geoportale della Provincia di Brescia al link sottostante:
https://sit.provincia.brescia.it/gfmaplet10/?token=NULLNULLNULLNULL&html...
• Via Industriale, benché frequentemente assoggettata al transito di trasporti eccezionali, non è inclusa negli itinerari riportati in cartografia in quanto trattasi di strada privata, le cui valutazioni in merito alla transitabilità dei TE non spettano al Comune di Roncadelle.

• Il sottopasso in Via E. Mattei c/o Via Ghislandi ha un'altezza di 4,50 m circa e una luce di 24 m circa

• Il sottopasso sulla rampa di accesso alla SP BS 11 "Tangenziale Sud", direzione Milano, da Via Ghislandi, ha un'altezza di 4,50 m circa e una luce di 6 m circa

PROCEDURA DI MOBILITA' VOLONTARIA PER LA POSIZIONE DI RESPONSABILE DELL'AREA DELLA POLIZIA LOCALE
Ufficio: Personale ed Economato

In allegato (a destra), il verbale di valutazione dei partecipanti alla "verifica preliminare delle disponibilità a coprire il ruolo di Responsabile dell'Area della Polizia Locale" per mobilità volontaria.

Ufficio: Polizia Locale

 

Il modello in allegato va compilato da coloro che vogliono richiedere un contrassegno di circolazione e sosta per rinvalidi previsto dall'art. 381 del regolamento di esecuzione del Codice della Strada.

Chi sono gli interessati?
Tutti coloro che presentano un’invalidità attestata con apposito verbale rilasciato dalla competente ASL.

Come si utilizza?
Il contrassegno è strettamente personale e pertanto può essere utilizzato solamente in presenza dell'intestatario. Non è riferito ad uno specifico veicolo nè subordinato al possesso di patente di guida.
Il contrassegno va esposto in modo visibile sul parabrezza anteriore del veicolo quando il disabile è alla guida o è accompagnato da terzi ed è valido sul territorio nazionale e nei paesi dell'unione Europea.

Modalità per il rilascio/rinnovo
Per il rilascio/rinnovo del contrassegno l’interessato deve compilare apposita domanda collegandosi alla pagina                 

In alternativa potrà recarsi direttamennte all’ufficio di Polizia Locale, munito della domanda e dei documenti riportati nell'apposito modulo allegato.
La durata del contrassegno dipende dal periodo indicato nel certificato medico presentato e comunque la durata massima è di 5 anni anche se l'invalidità è permanente, scaduti i quali è necessario provvedere al rinnovo.
Nel caso di decesso dell'intestatario la validità del contrassegno decade automaticamente e i possessori sono pertanto tenuti a riconsegnarlo all'ufficio Polizia Locale.

DIVIETO DI TRANSITO SUL CAVALCAVIA ALDO MORO
Ufficio: Polizia Locale

 

Da oggi entra in vigore l'ordinanza n.31 del 2021 emanata dal Comandante della Polizia Locale che prevede la chiusura del cavalcavia Aldo Moro sulla sp235. Verranno installate barriere (new jersey) atte ad impedire l'accesso ed il transito sul cavalcavia.

 

 

Ciò anche al fine di verificare e monitorare gli effetti sulla viabilità ordinaria e sui flussi di traffico in previsione della riqualificazione viabilistica dell’area che si renderà necessaria a seguito del prossimo abbattimento del manufatto già previsto nel programma elettorale della lista Uniti per Roncadelle. L’odierna decisione di chiudere il cavalcavia comporterà inevitabilmente alcuni disagi nella circolazione, ma si è già al lavoro al fine di individuare le opportune mitigazioni.


La sicurezza è per l’Amministrazione Comunale una priorità e, seppur la situazione attuale non richiedesse l’adozione nell’immediato di ulteriori accorgimenti rispetto a quelli già posti in essere precendentemente, si ritiene che la decisone assunta sia nell’interesse generale di tutelare tutta la cittadinanza.

 

In allegato il testo dell'ordinanza.

INFORMAZIONI PER ACCOGLIENZA PROFUGHI UCRAINA
Ufficio: Servizi Sociali e Pubblica Istruzione


 

INFORMAZIONI IMPORTANTI PER L’ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI UCRAINI A RONCADELLE
(aggiornate al 17.05.2022)

Il Comune di Roncadelle si è organizzato per fronteggiare l’emergenza umanitaria derivante dalla guerra in Ucraina e per supportare i propri concittadini e concittadine nell’accoglienza dei profughi che arriveranno sul territorio. È stata costituita una unità di coordinamento permanente cui partecipano il Comune, la Protezione Civile, la Parrocchia, Ass. Casa Amica - Caritas Parrocchiale e il SARC, aperta alla collaborazione di tutte le realtà del territorio che intendono contribuire. Per le informazioni generali e più importanti per l’ingresso e l’accoglienza in Italia è possibile consultare la pagina del sito della Protezione Civile al link EMERGENZA UCRAINA e scaricare e consultare il documento informativo in lingua italiana, ucraina, russa o inglese cliccando sui seguenti link: BENVENUTO-italiano, BENVENUTO‑ucraino, BENVENUTO‑russo, BENVENUTO-inglese.


Di seguito le informazioni più importanti per l'accoglienza e per i cittadini ucraini, che possono anche essere scaricate in formato PDF cliccando su INFORMAZIONI ACCOGLIENZA - 17.05.2022.

  CONTRIBUTO DI SOSTENTAMENTO:
I cittadini ucraini in fuga dall'Ucraina che hanno trovato una sistemazione autonoma presso parenti, amici o altre famiglie ospitanti hanno diritto ad un contributo di sostentamento erogato dallo Stato.

Per ottenere il contributo è necessario presentare domanda sulla piattaforma online del Dipartimento della Protezione Civile https:://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it .
Per richiedere il contributo è necessario avere la ricevuta della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea, il codice fiscale (è indicato sulla ricevuta), un numero di cellulare e una e-mail.
Il contributo è di 300 euro mensili per i maggiorenni e di 450 euro mensili per i minorenni per un massimo di tre mesi. La somma sarà erogata in contanti presso un qualsiasi ufficio postale.
Tutte le informazioni aggiornate sono riportate sulla piattaforma del
Dipartimento della Protezione Civile al link VADEMECUM CONTRIBUTO.

DICHIARAZIONE DI OSPITALITÀ:
I proprietari degli alloggi e le famiglie ospitanti che accolgono cittadini e cittadine ucraini in fuga dalla guerra entro 48 ore dall’arrivo dei profughi devono obbligatoriamente presentare presso l’Ufficio Polizia Locale del Comune la Dichiarazione di ospitalità: il modulo è disponibile presso l’Ufficio Polizia Locale oppure può essere scaricato cliccando su DICHIARAZIONE DI OSPITALITÀ.
Per ogni cittadino ospitato va compilata una dichiarazione, anche per i minorenni e i bambini, indicando le generalità della persona e allegando la copia dei suoi documenti di identità. Il modulo deve essere firmato solo dalla persona ospitante e va presentato entro 48 ore presso l’Ufficio Polizia Locale previo appuntamento, allegando anche copia di un documento di identità del dichiarante (tel. 030-2583998 – e-mail:
polizialocale@comune.roncadelle.bs.it).

PERMESSO DI SOGGIORNO:

I cittadini e le cittadine ucraine sono esenti dal visto di ingresso e possono soggiornare regolarmente in Italia per 90 giorni dal momento dell’ingresso nell’Area Schengen, attestato dal timbro Schengen sul passaporto dalle autorità di frontiera.

Solo i cittadini che non hanno il timbro Schengen sul passaporto devono recarsi appena possibile in Questura in via Botticelli 4 (traversa di via San Polo) per sottoscrivere la dichiarazione di presenza in Italia. Successivamente i cittadini che decidono di rimanere in Italia oltre i 90 giorni dovranno presentare domanda di permesso di soggiorno prima della scadenza.
Successivamente tutti i cittadini ucraini risultanti dalle dichiarazioni di ospitalità presentate in Comune verranno contattati direttamente dalla Questura per la presentazione della domanda di permesso di soggiorno, obbligatorio per chi decide di rimanere in Italia oltre i primi 90 giorni.


TAMPONE COVID – VACCINAZIONI - TUTELA SANITARIA:

Non è previsto un periodo di quarantena all’arrivo in Italia, ma tutti i profughi devono effettuare un Tampone COVID obbligatorio entro 48 ore dall’ingresso in Italia.

È necessario effettuare anche le vaccinazioni Covid-19 per iniziare o completare il ciclo vaccinale, anche per ottenere il Green Pass. È importante anche verificare ed effettuare tutte le altre vaccinazioni, in particolare per i bambini. Chi ha con sé degli animali deve compilare e presentare la “scheda di registrazione animali”.

I cittadini possono richiedere, a seconda dei casi, la Tessera Sanitaria provvisoria o il Codice STP. Con la tessera sanitaria provvisoria è possibile rivolgersi gratuitamente a qualsiasi Medico di Famiglia o Pediatra di base, anche per la prescrizione di farmaci o di accertamenti diagnostici. Con il codice STP è possibile ottenere prestazioni e prescrizioni anche di farmaci rivolgendosi all’Ufficio ASST.

Per tutte le informazioni sugli aspetti sanitari (tampone, vaccinazione Covid, altre vaccinazioni, tessera sanitaria, registrazione animali, ecc.) consultare la pagina dedicata della ATS di Brescia https://www.ats-brescia.it/en/emergenza-ucraina dalla quale è possibile scaricare anche un volantino con tutte le indicazioni necessarie in lingua italiana e inglese.


PASSAPORTO UCRAINO:
I cittadini e le cittadine ucraine che hanno un passaporto scaduto o che non hanno il passaporto possono ottenere la proroga della validità del passaporto, l'iscrizione dei figli minori sul passaporto dei genitori o il rilascio di un documento ucraino recandosi al Consolato Ucraino di Milano in via Ludovico di Breme, 11 - tel. 02-801333 - mail gc_itm@mfa.gov.ua - sito internet per tutte le informazioni aggiornate https:://milan.mfa.gov.ua/it

INSERIMENTO SCOLASTICO:

La legge garantisce ai minori stranieri, anche se sprovvisti di permesso di soggiorno, l’accesso al sistema scolastico. Per le scuole di Roncadelle contattare la Segreteria dell’Istituto Comprensivo al Tel. 030‑2780911 o via mail bsic857005@istruzione.it.

DISPONIBILITÀ ALL’ACCOGLIENZA:
Tutti i cittadini e le cittadine che hanno la disponibilità di alloggi o la possibilità di ospitare profughi ucraini possono comunicarlo all’Amministrazione Comunale inviando una mail all’indirizzo ucraina@comune.roncadelle.bs.it. Nella mail occorre specificare il nome e cognome del proprietario o dell’ospitante, un contatto telefonico, la tipologia dell’alloggio messo a disposizione, il numero di persone che potranno essere ospitate e per quanto tempo.

DONAZIONI PER SOSTENERE I PROFUGHI E LE FAMIGLIE OSPITANTI:
I cittadini e le cittadine, le associazioni, gli enti e le imprese che lo desiderano possono contribuire a sostenere le spese per i profughi e le famiglie ospitanti effettuando una donazione in danaro al Comune di Roncadelle secondo le modalità indicate nella pagina dedicata del sito internet del Comune: clicca su DONAZIONI
per accedere direttamente alla pagina.
Le donazioni verranno utilizzate dal Comune principalmente per sostenere le spese necessarie all’accoglienza dei profughi sostenute dalle famiglie o dalle strutture ospitanti.

INTERPRETI VOLONTARI:

Il Comune di Roncadelle è alla ricerca di interpreti volontari in grado di svolgere la funzione di raccordo tra i servizi del territorio e i cittadini e cittadine ucraini in arrivo. Chi desidera mettersi a disposizione può contattare il Comune inviando una mail all’indirizzo ucraina@comune.roncadelle.bs.it.



 

 

Ufficio: Polizia Locale

La possibilità di consultare e di ottenere copia di documenti amministrativi è un diritto garantito dalla legge 241 del 1990, a chiunque abbia interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l'accesso.

Cosa intendiamo per documento amministrativo? Per "documento amministrativo" s’intende ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale.

Da chi è esercitabile questo diritto? Questo diritto può essere esercitato, oltre che dai singoli cittadini, anche dai legali rappresentanti di associazioni e comitati portatori di interessi diffusi (es. associazioni ambientaliste, comitati di genitori, ecc.).

La richiesta di accesso agli atti deve essere sempre motivata riguardo all'utilizzo che si intende fare dei documenti richiesti.

L'Amministrazione deve:
- se la richiesta è irregolare o incompleta, entro dieci giorni richiedere all'interessato chiarimenti o integrazioni;
- se la richiesta è regolare e completa, accogliere la domanda, indicando l'ufficio presso cui rivolgersi per prendere visione od ottenere copia dei documenti richiesti.

L'Amministrazione può:
- negare temporaneamente l'accesso, con provvedimento motivato indicante la durata del differimento, per tutelare la riservatezza di persone, gruppi o imprese o per salvaguardare il regolare svolgimento dell'attività amministrativa;
- negare l'accesso, con provvedimento motivato, a tutta (o parte) la documentazione richiesta;
- non rispondere entro trenta giorni, cioè ricorrere al silenzio-rifiuto (equivalente al rigetto esplicito).

In caso di rifiuto, tacito o esplicito, il richiedente può:
- rivolgersi al Difensore civico competente per ottenere il riesame della richiesta;
- presentare ricorso al T.A.R. entro 30 giorni dal rifiuto o dall'azione del Difensore civico.

Modulistica: Inoltrare domanda formale scritta (vedi allegato) all'Amministrazione che ha formato l'atto conclusivo del procedimento o lo detiene stabilmente.

Modalità di trasmissione della richiesta e ritiro:

La richiesta, corredata di un documento d'identità del richiedente, può essere presentata all'ufficio Polizia Locale a mano, tramite fax, PEC oppure con R/R. Il ritiro della documentazione, nel caso in cui sia previsto il pagamento dei diritti di riproduzione, va effettuato direttamente presso l'ufficio.

"LA NOTTE BIANCA": MODIFICA VIABILITÀ'
Ufficio: Cultura e Sport

Sabato 27 luglio dalle 18:30 alle 02.00 l'Associazione Commercianti di Roncadelle, con il patrocinio del Comune, organizza la consueta Roncadelle Sotto le Stelle "La Notte Bianca".

 

Si informa che le vie interessate dalla manifestazione saranno chiuse al traffico dalle ore 14 di sabato 27 luglio alle ore 4.00 di domenica 28 luglio.

 

Clicca qui per maggiori dettagli sulle modifiche alla viabilità.

 

Vi aspettiamo numerosi!

 

 

NUOVE LIMITAZIONI AL TRAFFICO VEICOLARE
Ufficio: Polizia Locale

A partire dal 1° ottobre, sono entrati in vigore i provvedimenti finalizzati alla riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e al miglioramento della qualità dell'aria disposti disposti dalla Regione Lombardia.

 

Il Comune di Roncadelle appartiene ai Comuni di fascia 1 e pertanto dovrà applicare la normativa regionale senza possibilità di deroghe.


Per informazioni clicca qui.