Certificato d'agibilità / dichiarazione agibilità

Ufficio: 
Sportello Unico dell'Edilizia

Il D.P.R. 06 giugno 2001 n° 380, nel riordinare le leggi e regolamenti in campo edilizio, ha modificato la precedente normativa relativa alle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi istallati.
Per l'attestazione del rispetto delle vigenti normative nei campi sopra elencati, sia per gli immobili a destinazione residenziale sia per quelli a destinazione produttiva, commerciale o terziaria, è ora prevista l'emissione di un certificato d'agibilità.
Il certificato va richiesto, entro 15 giorni dall'ultimazione dei lavori, oltre che per le nuove costruzioni e le ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali, anche per ogni intervento che influisca sulle condizioni attestate dal certificato stesso.
Il modulo per la richiesta, oltre a contenere i campi per raccogliere i necessari dati sui richiedenti, sull'immobile e sul tipo di intervento effettuato, riporta anche la documentazione da allegare alla richiesta. Detta documentazione, per effetto di leggi o regolamenti, va obbligatoriamente allegata alla domanda pena invalidità della stessa, le uniche eccezioni ammesse sono quei casi che non ricorrono (es: in un immobile dove non sia stato installato un elevatore, non occorrerà presentare nessun documento per la messa in esercizio dello stesso).
Unitamente al modulo di richiesta ne sono presenti altri con i quali predisporre alcuni dei documenti da allegare.

 

L'interessato può, alternativamente alla richiesta di certificato di agibilità, presentare dichiarazione del direttore lavori, o di altro tecnico abilitato, che attesti la conformità dell'opera al progetto autorizzato e la sua agibilità (ex art. 25, comma 5-bis del D.P.R. 380/2001 e s.m.i.), corredata dalla seguente documentazione:

  • denuncia di variazione catastale inoltrata all'Agenzia delle Entrate, completa degli elaborati grafici;
  • dichiarazione di conformità, o certificato di collaudo, degli impianti realizzati o modificati;
  • dichiarazione di conformità delle opere realizzate alla normativa sulsull'abbattimento delle barriere architettoniche;
  • certificato di collaudo statico;
  • documentazione prevenzione incendi presentata/rilasciata dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco;
Data pubblicazione: 
Giovedì, 17 Novembre, 2016